Tutte le news

05/01/2015

Il Raid dell'Etna come un sentimento? Abbiamo risposto a questo interrogativo interiore scrivendo per Repubblica Motori un articolo di presentazione. L'invito a tutti i nostri followers é ovviamente quello di andarlo a leggere e cliccare "mi piace" se risulterà di vostro gradimento. Ma quello che più importa é consigliarvi di sbarrare le date (27 settembre-3 ottobre) in cui si svolgerà questa manifestazione, giunta alla diciottesima edizione. La novità assoluta sarà giungere a Lipari con una motonave riservata e sbarcare le nostre storiche per una giornata intera di festa isolana che prevede anche una "speciale" lungo il periplo dell'isola, prima volta alle Eolie di un evento del genere. E poi, Cefalù, la mitica corsa in salita Messina-Colle San Rizzo, l'autodromo di Pergusa, la scalata dell'Etna, la Coppa delle Dame in notturna, le dimore nobiliari che aprono tavoli e saloni agli ospiti. Andiamo vero?

20/11/2014

Si svolgerà tutta in Italia la ventottesima edizione della Classic Marathon. Partenza da Lecce il 14 giugno, tappe a Matera, Salerno, Pescara e San Marino, arrivo a Brescia. Magnifici scenari, cameratismo, gastronomia e divertimento secondo la formula inglese. Il che vuol dire mettere da parte tutta l'italica strumentazione elettronica per spaccare il centesimo, utilizzare solo un buon Tripmaster d'epoca per calcolare le distanze, seguire i perfetti road book e rispettare le medie imposte. Molto accurate le distinzioni per tipo e anzianità delle vetture, ciascuno competerà unicamente contro pari grado in fatto di cilindrata e anno di costruzione (ricordarsi che gli inglesi - per stabilire l'età della vettura in gara - fanno sempre riferimento al primo modello costruito). Sinceramente poche le possibilità per iscrivere il proprio nome nell'albo d'oro: tanto per intenderci, la prima edizione, Londra-Cortina-Londra, fu vinta da Stirling Moss...

19/10/2014

L'Africa é bellissima, farci un giro con le vostre auto storiche un sogno da realizzare fra un anno. Ci sono due manifestazioni programmate entrambe per l'ottobre del 2015. La prima porta la firma di Philip Young (quattro Pechino-Parigi, Giro del mondo, altre 60 gare di lunga durata...); la seconda é opera di Burt Rietbergen, un olandese che proprio dalla Pechino-Parigi 1997, vissuta da concorrente, ha tratto l'ispirazione per cambiare ruolo. Adesso organizza eventi che sono davvero tagliati su misura per i partecipanti. Il suo prossimo Safari parte da Città del Capo e lì torna dopo un ampio giro verso Namibia, cascate Vittoria, i grandi parchi del Botswana e le meraviglie della Golden route. Tre settimane, 9.000 chilometri di gara, 27.500 euro che comprendono tutto, anche il trasporto della macchina. Se non volete partecipare con la vostra auto portandola fino all'estremo punto meridionale dell'Africa, Burt vi mette a disposizione - allo stesso prezzo - un fuoristrada 4x4. Young ha Madrid come base di partenza e, dopo la picchiata verso Gibilterra, prevede una dozzina di giorni full immersion nel Sahara, toccando tutti i mitici percorsi verso dune e monti dell'Atlante. Gran finale a Marrakech e possibilità, per gli equipaggi italiani, di prendere per il rientro il ferry Tangeri-Genova.

09/10/2014

Allora, segnatevi questo indirizzo se andate a Londra: Pembridge road 19. Prendete la metro e scendete alla fermata di Notting Hill. É comunque lungo il tragitto che dovete fare per Portobello, quindi é proprio sulla strada. La vetrina la riconoscerete subito, c'é una vecchia Fiat 500 arancione in mostra per esaltare le varietà di pizza in vendita. E poi gustosissimi arancini "veri", primi e contorni, un caffè come si deve. Se riuscite ad arrampicarvi al piano superiore, vi potrete accomodare al tavolo. Sulla parete c'é un murale che solo i lupacchiotti autentici sapranno riconoscere. Questo "Mondo Arancina" é stata un'idea felice di due ragazzi romani, ispirati dal padre, Massimo Mortari. Esatto, quel gentile signore che pilota una splendida Ermini e, a volte, una Porsche 356 convertibile. E dal momento che l'iniziativa ha avuto successo, i Mortari hanno aperto un altro punto vendita. Adesso le consegne a domicilio avvengono con un'altra Fiat 500. Una Giardiniera stavolta. Ovviamente arancione!

03/10/2014

Stavolta ci siamo. Sergio Marchionne promette la nuova Giulia in occasione dei 110 anni del marchio, vale a dire il 24 giugno dell'anno prossimo. E vagheggia un'Alfa alla 24 Ore di Le Mans. Il "cuore sportivo" ricomincia a battere e non é un caso che sei Alfa Romeo Giulia storiche saranno schierate sotto la Grande Muraglia, il 12 giugno del 2016, alla partenza del rally più straordinario che si possa oggi correre al mondo, la Pechino-Parigi: 35 giorni di gara in cui ogni equipaggio dovrà provvedere a se stesso e misurarsi con le vetture più solide e affidabili della storia dell'automobile. Una storia che per l'Alfa cominciò quando la Società Italiana Automobili Darraq trasferì la produzione da Napoli a Milano. Il primo insediamento industriale venne edificato su un vasto piazzale confinante con le aree che avevano ospitato l'Expo 1906, lungo la strada al Portello, allora estrema periferia nord-ovest di Milano. Date, eventi e anniversari che si rincorrono. E non é un caso che proprio nelle officine della Scuderia del Portello si stanno mettendo a punto alcune delle Giulia che dovranno vedersela con auto provenienti da 26 paesi diversi. La nostra é quasi pronta, targata TV ha fatto bella mostra di sé alla recente manifestazione "Giulia e Giulietta senza confini" che si é svolta a Seregno. Nella foto, esibisce la vecchia livrea con cui aveva compiuto qualche anno fa il raid Shanghai-Milano. Una bella rinfrescata e, a cinquant'anni di età, sarà pronta per un'altra memorabile avventura.

20/09/2014
Ma dove nel mondo non hanno gareggiato  'ste Alfa Romeo? Sidney, New Delhi, Città del Messico, Mongolia, San Pietroburgo, Toronto, Shanghai...Eccole in mostra, Giulia e Giulietta, in una spazio scintillante e moderno, l'Artex di Andrea Cajani. Gigantografie delle passate manifestazioni, libri, locandine, reportage su tutte le avventure a motore affrontate da esemplari della Scuderia del Portello. Per l'occasione, una trentina di auto storiche hanno fatto da cornice all'evento e alle "reginette" della manifestazione: la Giulietta "acqua di fonte", ex Pechino-Parigi del 2007 (esatto, proprio quella che guidammo noi...), la Giulia 1.6 della Londra-Sidney del 2000, la Giulia super che verrà schierata ai nastri di partenza della prossima Pechino-Parigi 2016. 
 
21/05/2014

Svelti, svelti! Andate su Repubblica Motori e godetevi la copertina. C'é il nostro primo articolo sulla prossima Pechino-Parigi! Andremo con un'Alfa Giulia preparata dalla Scuderia del Portello, ci saranno altri sei equipaggi italiani, compreso Marco Cajani, presidente della Scuderia, e il preparatore Alberto Spotti. Ovviamente anche Giancarlo Puddu, se no che allegra brigata sarebbe? Unica donna della spedizione italiana, esperta navigatrice e autentica "rallista per caso": Rita. Abbiamo dato l'esclusiva alla Repubblica, ma questo sito gode di totale extraterritorialità e diritto di prelazione su tutte le notizie al riguardo. Cominciate a seguirci, ne leggerete di belle per almeno 26 mesi... Intanto partiamo da questo 

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/classic-cars/2014/05/21/news/pec...

25/04/2013

Ruoteclassiche ci onora di un'ampia citazione a pagina 7 del numero di aprile. 'GIULIA' ha fatto l'indiana, questo il titolo che è accompagnato da una delle fotografie più pittoresche che abbiamo avuto la fortuna di scattare davanti alle tende di Palitana, la montagna con 830 templi. Si vede Giugiú sovrastata da un elefante che l'abbraccia con la proboscide. Ma come tutte le foto ben riuscite, anche questa immagine nasconde per così dire un piccolo segreto. All'arrivo tutti i partecipanti erano stati accolti con le solite ghirlande fatte di fiori intrecciati. Noi le avevamo deposte sulle maniglie delle portiere dell'Alfa e l'elefante stava allungando la proboscide proprio per mangiarsele. Di qui, l'effetto 'abbraccio alla Giulia', casuale ma davvero simpatico. A proposito della Giulia: la nave che la trasportava ha avuto un guasto a Malta e tutti i nostri container sono stati trasferiti su un'altra unità diretta in Inghilterra, dove dovrebbe finalmente giungere ai primi di maggio. Poi, camion, deposito di Castellanza e rientro definitivo nei garage della Scuderia del Portello. Pronta - chissà? - a quale altra nuova avventura.

03/03/2013

Un nostro ampio reportage sul Classic India é sul sito di Repubblica, nella sezione Motori, curata da Vincenzo Borgomeo. Cinquemila battute e addirittura 19 bellissimi fotocolor scelti in questi ultimi faticosi giorni del rientro alla normalità. I nostri fedeli lettori saranno orgogliosi di avere avuto le anteprime giorno per giorno, collegandosi a girodelmondo.com che, dal 15 novembre a oggi, ha totalizzato una media di quasi 500 contatti al giorno. Credo che di contatti quotidiani repubblica.it ne abbia un paio di milioni... E’ una grande soddisfazione per noi, rallisti per caso.

08/12/2012

Due belle pagine, tutte su di noi. Quasi una celebrazione, con tanto di mega foto assieme a Marco Cajani, il patron della Scuderia del Portello. Fa un po' effetto vederci al centro della cronaca, dopo una vita passata a raccontare le storie degli altri. E poi, quella confessione finale sul sogno di chiudere la 'carriera' di rallista per caso partecipando - nel 2016 - all'ultima Pechino-Parigi...La vita é un sogno (Calderon de la Barca) e i sogni aiutano a vivere (Gigi Marzullo).

Pagine